fbpx

Lungo il fiume tra palazzi e accademie musicali

Epoca Veneziana

Italo 2
Con il passaggio di Verona a Venezia del 1405 si apre per la nostra città un lunghissimo periodo di prosperità e di ricchezza non privo ovviamente di ombre e di conseguenze negative. Su tutto però prevale un’atmosfera pregna di lusso, eleganza, voluttà che dona a Verona un’aurea di ricchezza mai più raggiunta da nessun’altra città della Terraferma veneziana. A guidare Verona in questa trionfale cavalcata verso una bellezza senza tempo il genio architettonico del grande Michele Sammicheli “ingegnere serenissimo”.

SAN GIORGIO IN BRAIDA • PIAZZA DEI SIGNORI • PIAZZA ERBE E PIAZZA DEI SIGNORI • SINAGOGA EBRAICA VIA LEONCINO E I SUOI PALAZZI • SAN NICOLÒ • ACCADEMIA FILARMONICA E MUSEO LAPIDARIO MAFFEIANO I PALAZZI DI CORSO CAVOUR • PORTONI BORSARI

Potrebbe interessarti anche...

Sui passi di San Zeno

Prima di San Zeno fu Eupreprio, Dimidriano e Lucillo e dopo di lui decine di migliaia di Cristiani che elevarono al Cielo una selva di campanili e di chiese che fecero di Verona una nuova piccola Roma fedele.

Verona piccola Roma

È il percorso della classicità romana sulle tracce del gran-de architetto Vitruvio e delle poesie elegiache del veronese Valerio Catullo.

Nei luoghi della bellezza

Chi non ha mai sognato di potere vivere al tempo del racconto di un libro appena finito di leggere e che tanto ci ha entusiasmato?